Bambini in aereo: come volare con easyJet

bambini in aereo regole easyjet

Volare è spesso un’esigenza e un piacere alla portata di tutti, anche delle famiglie. Può capitare di dover viaggiare portando dei bambini in aereo ma non sempre è possibile individuare, nei siti delle compagnie aeree, le linee guida e le restrizioni messe in campo e questo può generare stress e problemi all’imbarco.

La compagnia low cost EasyJet permette di volare in piena sicurezza con bambini e neonati, in questo articolo sarà possibile trovare informazioni su:

  • L’età minima di viaggio per i neonati.
  • età minima alla quale un minore può viaggiare non accompagnato.
  • costo dei biglietti
  • Quando è possibile viaggiare in gravidanza con EasyJet.

Infine si troveranno alcuni consigli pratici per volare in piena sicurezza, per qualsiasi altra info o dubbio è consigliabile chiedere direttamente alla compagnia aerea, contattandoli attraverso uno di questi canali di contatto del servizio clienti messi a disposizione dei propri passeggeri.

Età minima per viaggiare

La compagnia aerea EasyJet mette in moto pratiche per salvaguardare l’incolumità di tutti i passeggeri presenti a bordo dei suoi aerei ed è per questo che l’età minima per viaggiare da soli è di 16 anni compiuti. In questo caso la compagnia considera il passeggero minore come adulto.

I minori non accompagnati con un’età inferiore o pari ai 15 anni non possono venire ammessi a bordo se non con un adulto, in questo caso siccome vengono considerati come adulti possono viaggiare da soli i ragazzi e le ragazze di sedici anni accompagnando dei minori tra i 13 e i 15 anni. È bene tener presente che per i neonati di età inferiore ai 15 giorni la compagnia aerea non consente il volo.

Il costo dei biglietti

I biglietti per un adulto hanno un costo diverso rispetto a quello per bambini e per neonati, vediamo adesso quali sono:

  • i neonati fino a due anni non ancora compiuti e che non verranno compiuti mentre il bambino è in volo possono viaggiare in braccio a un genitore al costo di 26 euro.
  • Una volta compiuti i 2 anni di età bisognerà prenotare un posto a sedere a tariffazione normale.
  • Per acquistare i biglietti è possibile comunque utilizzare il sito ufficiale di easyjet e completare l’acquisto online.

I bagagli

I bambini ai quali è stato prenotato un posto a sedere secondo tariffazione normale EasyJet ovvero dai 2 anni compiuti, obbligatoriamente, e prima se l’accompagnatore lo dispone, hanno gli stessi diritti di imbarco di un normale adulto e possono perciò portare gli stessi bagagli ovvero una borsa e un bagaglio a mano.

Per i bambini di età compresa tra gli 1 e 4 anni sarà anche possibile imbarcare gratuitamente un seggiolino per auto che sostenga la seduta o dispositivi Cares per i bambini con un peso fino a 20 kg.

Viaggiare in gravidanza

Può capitare di dover viaggiare anche mentre si è in gravidanza e la compagnia EasyJet prevede questo andando incontro alle esigenze di tutti. Le donne in stato di gravidanza possono viaggiare fino alla 35a settimana senza la necessità di predisporre un certificato medico, la soglia di viaggio si abbassa alla 32a settimana per donne in attesa di due o più bambini. Anche le donne in stato di gravidanza possono viaggiare portando un neonato in braccio se lo desiderano.

La compagnia aerea predispone dei posti a sedere con specifiche grandezze per le donne incinta ed è per questo che su di un volo non sempre sono disponibili posti a sedere per le donne che viaggiano in stato di gravidanza.

Utili Consigli per volare con bambini

Quando si viaggia con un bambino o un neonato è bene avere a portata di mano tutto ciò che può servire, ed è per questo che conviene utilizzare il proprio bagaglio a mano o quello predisposto per un bambino che sopra i 2 anni per portare a bordo tutto ciò che è utile alla sua cura. Viaggiare vicini quando si vola con un bimbo piccolo è inoltre una priorità ed è per questo che bisogna preventivare e prenotare in anticipo un posto a sedere vicino a quello di un adulto.

Un consiglio di tipo pratico è quello di stimolare la suzione di un neonato o il masticamento di un bambino piccolo così da creare depressione atmosferica in particolare durante decollo e atterraggio.

Pubblicato
Etichettato come Consigli